fbpx
Logo CGC Follie

Regolamento Follie Notturne 2019

Premessa

Follie notturne è un evento organizzato dalla consulta Giovani di Cerea e dalle Parrocchie di Cerea, San Vito, Asparetto e Cherubine con l’obiettivo di aggregare giovani ragazzi dai 13 anni ai 18 proponendo loro un programma di giochi serali a cui è possibile partecipare in gruppo. Si tratta pertanto di una proposta volta a promuovere lo spirito di gruppo e i rapporti interpersonali attraverso una modalità di divertimento e di svago, ispirata ai valori della religione cristiana: il rispetto, la tolleranza, la lealtà, la condivisione, la non violenza, il dialogo e l’accoglienza, i quali sono i cardini sui quali si costruisce l’intero evento e questo regolamento. Al fine di mantenere un regolare svolgimento delle serate di gioco, verrà impartita una sanzione disciplinare a chi terrà un comportamento tale da trasgredire i principi suddetti. Gli animatori e i volontari che collaborano alla realizzazione di questo evento si impegnano in prima persona a rispettare questi principi e a farli rispettare.

Note: 

  • La partecipazione all’evento prevede un versamento pari a 12€ volto a contribuire allo svolgimento delle serate dell’evento. Se il versamento avverrà nell’ultima delle tre date utili alla consegna del modulo, verrà applicata una penalità di 3€ sulla quota di partecipazione.
  • La taglia selezionata durante la fase della registrazione è un dato richiesto solo a scopo statistico per la realizzazione delle maglie. Il colore della squadra verrà assegnato durante la prima serata delle Follie. 

Glossario

Classifica locale: classifica serale con punteggio, redatta al solo fine di stabilire il punteggio della serata.
Classifica generale: classifica finale delle Follie Notturne, derivata dalla somma di tutti i punteggi accumulati nelle varie classifiche locali.

REGOLAMENTO PUNTEGGI ASSEGNATI

  • Ad eccezion fatta per la serata iniziale e finale (punteggi diversi), durante le serate le squadre verranno divise in due “gironi” di egual numero di squadre. Un “girone” giocherà in una Parrocchia e l’altro in un’altra.
  • I gironi possono rimanere uguali per tutte le serate di gioco così come essere mescolati.
  • Se il numero totale di squadre risulta essere pari, le classifiche locali saranno redatte alla fine della serata seguendo uno schema fisso. Generalmente, l’ultimo del girone acquisisce 100 pnt, il penultimo 200 e così via. Stessa cosa nell’altro girone. Se ci sono ad esempio, 8 squadre totali, la classifica locale sarà composta da: 1° squadra 400 pnt, 2° squadra 300 pnt, 3° squadra 200 pnt, 4° squadra 100 pnt.
  • Se il numero totale di squadre fosse dispari, ad un girone verrà assegnata una squadra in più. I punteggi, in questo caso, seguono uno schema diverso. Andranno di 50 in 50 (in modo tale che non ci sia un dislivello troppo elevato tra le prime e le ultime classificate). Le classifiche verranno composte alla fine delle due serate di giochi uguali, poiché in questo modo, si riuscirà a stilare una classifica generale omogenea. In questo caso la prima avrà un punteggio di 450 pnt mentre l’ultima di 50 pnt
  • Nel gioco finale, i punteggi aumenteranno in maniera adeguata ai fini di permettere a più squadre di competere ai premi finali e rendere le Follie più entusiasmanti e avvincenti.
  • Nelle classifiche locali POSSONO venir assegnati gli stessi punteggi poiché può capitare che due squadre concludano alla pari una serata.
  • Nella classifica generale, se due squadre risultano appaiate allo stesso punteggio, si terranno in considerazione i piazzamenti migliori nelle classifiche locali.

REGOLAMENTO PENALITA’

  • Durante lo svolgimento delle serate, dall’inizio alla fine dei giochi, è vietato fumare. Chi viene sorpreso avrà dapprima un richiamo verbale, al quale si aggiungerà una penalità di 50 pnt alla squadra e l’allontanamento del soggetto dal secondo richiamo.
  • Dopo aver ricevuto la maglia delle Follie, dalle serate successive sarà obbligatorio indossarla sempre. Chi non la indossa riceverà una penalità di 10 pnt.
  • Comportamenti offensivi (SOLO VERBALI): verso compagni di squadra -250 pnt;  avversari -350 pnt; animatori e personale vario volontario -500pnt.
  • Comportamenti offensivi FISICI (liti, schiaffi, spintoni, pugni, calci ecc) penalità dai -400 ai -800 pnt più eventuale squalifica (il tutto a discrezione degli animatori).
  • Linguaggio scurrile: dopo il primo richiamo al giocatore, la squadra non avrà più bonus. Dalla seconda parolaccia in poi, l’animatore penalizzerà di 50 pnt ogni qualvolta senta un linguaggio non consono all’ambito di gioco.
  • Linguaggio scurrile con BESTEMMIE: in questo caso non ci sarà nessun tipo di richiamo. L’animatore penalizzerà di 250 pnt l’interessato, che verrà squalificato seduta stante e, eventualmente, per la serata successiva (a discrezione dell’animatore).
  • Se una squadra lascia il terreno di gioco “ritirandosi”,  gli verrà assegnata d’ufficio l’ultima posizione nella classifica locale (con punteggio pari a 0) e una penalità di -300 pnt.
  • Contestazioni varie a decisioni degli animatori -50 pnt.
  • Sono comunque a discrezione degli animatori altre penalità non espressamente indicate.